OMDEI - Sito Ufficiale
Ravasi ordina sacerdoti Bastin e Cesar a Torre Maura – Roma PDF Print E-mail
Written by OMDEI   
Tuesday, 23 October 2012 06:09
Bastin-e-Cesar“Gli occhi negli occhi” espressione che implica la fraternità e l’amicizia non estranea alla parola di Gesù e a quanto è stato vissuto nella Comunità di Torre Maura domenica 21 ottobre, giornata mondiale delle missioni. Il Cardinale Gianfranco Ravasi ha ordinato presbiteri i diaconi Bastin e Cesar dell’Ordine della Madre di Dio nella chiesa parrocchiale di San Giovanni Leonardi a Torre Maura- Roma. Gremita di fedeli e di numerosi sacerdoti per il rito che perpetua la trasmissione del dono ministeriale proveniente da Cristo.  La Sua presenza Eminenza, ci conduce sulla “soglia della porta della fede”, ha esordito il P. Generale nell’indirizzo di saluto. Possiamo dire veramente che P. Bastin e P. Cesar sono “i primi preti dell’anno della fede” e che il primato dell’evengelizzazione li tocca da vicino e ci fa tutti  partecipi delle prospettive di fedeltà al Concilio Vaticano II.  Il Cardinale Ravasi ha colto questa familiarità ed ha affermato che la liturgia porta con sé uno sguardo che si concentra su Cristo il Sommo Sacerdote della Nuova Alleanza. “L’amicizia con i suoi voluta da Cristo nell’ultima cena, si concentra nell’amore segno che contraddistingue i suoi amici”. Il sacerdozio di Cristo: “è un fiume che alimenta la sorgente di tutti i sacerdoti”. Raccogliendo la Parola di Dio domenicale, il presule ha lasciato emergere due tratti fondamentale che guidano i gesti di ordinazione. Innanzitutto, siamo chamati e sollecitati “dallo sguardo glorioso e penetrante di Cristo che si manifesta con le ferite della passione” conducendo per mano l’uomo nella “gamma oscura della sofferenza: la paura, la solitudine, il tradimento fino a sperimentare la stessa sofferenza fisica, la morte ed il silenzio di Dio”. In questo primo tratto della conteplazione del volto glorioso e ferito di Gesù, il cardinale ha augurato agli ordinandi di assomigliare a Cristo “che comprende tutte le sofferenze e le porta dentro di sé” diventando “fratelli di coloro che soffrono”. Il secondo tratto è quello che smaschera l’uso o l’abuso del potere anche in ambito ecclesiale.  Occorre ritornare al senso della parola “ministro”  derivante dal latino “minus”; “farsi minimo”. E la parola ministro è vicina all’umanissima “minestra”.  Chi amministra i beni umani e spirituali è colui che fa dono di sé e del cibo per la sussistenza fisica. Assomigliate a Cristo, ha concluso il Cardinale Ravasi: “che non è venuto per essere servito, ma per servire e dare la sua vita”. 

icon Saluto al Cardinale Gianfranco Ravasi 
Last Updated on Tuesday, 23 October 2012 06:59
 
COLL Chile. Un nuevo modo de promover una pastoral leonardina desde la vocación laical. PDF Print E-mail
Written by OMDEI   
Friday, 19 October 2012 21:14
COLLLa Comunidad de Laicos Leonardinos, se propone estudiar  un nuevo  modo de vivir la espiritualidad de San Juan Leonardi en el hoy que nos toca vivir. (110 cap. general). Compuesta por laicos de las parroquias de la Orden en Chile. Nos juntamos periódicamente para conocer, vivir y promover la Espiritualidad Leonardina. Este  15 de Octubre realizamos nuestra primera jornada de reflexión en el recinto de la Clínica Familia, Santiago. La Oración, trabajo en grupo, actividades lúdicas y la Santa Misa fue el programa del día. Seguir realizando jornadas, retiros, encuentros de oración y trabajos pastorales son desafíos que se propone la COLL- Chile.

18 ottobre 2012
 
 
Quinta de Tilcoco Cile: Croce dedicata al Fondatore PDF Print E-mail
Written by OMDEI   
Friday, 19 October 2012 20:59
Croce-dedicata-ILo scorso 9 ottobre, la comunitá di Quinta de Tilcoco ha voluto porre un crocifisso in memoria del Santo Fondatore  con l’inno alla croce da lui composto. Il  memoriale è stato inaugurato con una cerimonia commemorativa e la benedizione  in una località chiamata “Lourdes” situata su una piccola collina.  Erano presenti la comunità religiosa e civile e numerosi fedeli.

 

19 ottobre 2012
 
 
India: Founder’s Feast at Amalagam PDF Print E-mail
Written by OMDEI   
Thursday, 18 October 2012 21:29
Feast-at-AmalagamAt Amalagam, our Founder St. John Leonardi’s feast was celebrated in a grand manner with the preparaion of 3 days (Triduum). On 6th October an animated Holy Mass was celebrated. Rev. Fr. Starlin omd presided over the Eucharistic celebration. On 7th, (the second day of triduum) the feast of Our Lady of Rosary was celebrated.  A procession with the statue of Our Founder with the Holy Rosary was taken place.  The Aspirants prepared and animated the Rosary. On 8th evening a solemn Evening prayer in Tamil was celebrated. 9th October the Solemnity of Our Founder.  At 5.30 am a solemn High Mass was celebrated. Rev. Fr. Starlin presided over the Mass and the Rector Fr. Beno delivered the Homily and he explained the Last letter (2 October 1609) of our Founder in today’s context. These celebrations helped the formative community to renew their devotion to our Founder and to know many things about our Founder and Our Order.

18 ottobre 2012
 
 
«StartPrev12345678910NextEnd»

Page 3 of 32