Stampa

Massime di S. Giovanni Leonardi

 

sgl 211) Abbiate davanti agli occhi della vostra mente solo l'onore, il servizio e la gloria di Cristo crocifisso, spogliandovi di ogni interesse personale.

2) So che vi sarà sempre la croce da portare, ma essa va accettata per amore di Colui che volentieri la portò per primo per noi.


3) Fra tutti i doni e grazie che Dio concede all'uomo in questa vita, certamente una delle più importanti è quella della conversione, eppure nessun'altra è così tenuta in poco conto come questa..


4) Se cerchi Dio troverai ogni bene. In effetti quale bellezza potresti trovare in un braccio tutto coperto di gioielli, ma staccato dal corpo? Nessuna. Così avviene quando ti separi da Dio.


5) Servite la Chiesa e non servitevi di essa.

6) Il maggior conforto che un ammalato possa ricevere è quello di sapere che il medico gli ha ordinato delle medicine che, una volta prese, lo guariranno. Orbene, perché mai noi, che pure abbiamo l'anima ferita mortalmente, non proviamo la stessa gioia, quando conosciamo che Cristo, quale medico e Signore, ci offre le medicine migliori per l'anima nostra?


7) Quale ammalato può essere così ostinato da diventare nemico del suo bene rinunciando a prendere la medicina che lo salva e che il medico gli offre? Su, su, cristiani, con il cuore umiliato fatevi incontro al medico Cristo che vi offre la medicina della penitenza.


8) Una delle maggiori astuzie del demonio è quella di impedirci de pensare alla morte perché in questo modo ci distoglie dal nostro fine e quindi anche dai mezzi per conseguirlo, come lasciare il peccato e fare il bene.

9) Per portare la croce è necessario spogliarsi della superbia e rivestirsi di umiltà…Tutti i santi che sono andati in cielo, hanno prima piantato la croce nel loro cuore.

10)Andiamo anche noi come i pastori a Betlemme, che significa: casa del pane. Il pane è Cristo, la mangiatoia è l'altare, il presepe è il nostro cuore.

11) E' la Chiesa la casa del vero pane, cioè di Colui che disse: io sono il pane vivo disceso dal cielo. Chi dunque vuole essere di Cristo vada a questa casa, riceva questo pane e vedrà il suo nome scritto nel cielo.