Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator website

stemma e nome

itenfrdeptes

VI domenica del tempo ordinario

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

md152Sulla preghiera comune (Mt 18,19) [Sermone 43]

“Mettiti presto d’accordo con il tuo avversario mentre sei in cammino con lui” (Mt 5,25)


«In verità vi dico, se du di voi sulla terra saranno d’accordo su qualche cosa da chiedere, qualunque essa sia, sarà loro concessa da Padre mio che è nei cieli». Grande è la fiducia che da queste parole ci viene offerta in tal modo, con certezza dobbiamo aspettarci di essere esauditi da Dio; e che le nostre preghiere avranno l’effetto desiderato da tutti. Ora, se due uniti e d’accordo pregando potranno chiedere ciò che vorranno, immaginatevi dieci o dodici? E se mille o diecimila, anzi trentamila, il numero di una città unita domanderanno a Dio in modo concorde, come è possibile che le preghiere non siano potenti, che non squarcino e cieli e non siano esaudite? […] E’ da notare che il Salvatore afferma: Se due si uniranno tra loro e converranno nell’unica volontà, nel desiderio di piacere a Dio; se saranno uniti per una domanda, per la purificazione del cuore; se non avranno odio, rancore e sdegno; se si ameranno l’un l’altro come cristiani; se avranno come intenzione di cercare solo l’onore di Dio, e cercandolo si convertiranno desiderando di ottenere la salvezza, il benessere e altre ricchezze. Tutto ciò riceveremo non tanto per peccare di più, quanto per servire ancor di più il Signore.

© 2022 Ordine della Madre di Dio. All Rights Reserved. Powered by VICIS