Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator website

stemma e nome

itenfrdeptes
Archivio Meditazioni Leonardine

Archivio Meditazioni Leonardine

Sabato, 09 Aprile 2016 08:49

III Domenica di Pasqua

Dal Sermone beati gli occhi che vedono (C. 346)“Beati i vostri occhi che vedono”. Bellissima e degna di considerazione, questa sentenza di Gesù. Quattro cose vi si ossevano. La prima, riguarda gli occhi a cui il Signore si riferisce. La…
Sabato, 02 Aprile 2016 09:37

II Domenica di Pasqua

Da un sermone sulla domenica in albis (C. 338)[…]  Stette Gesù in mezzo! E’ stato sempre suo desiderio essere in mezzo alla nostra umanità: quando nacque in un presepe; stette in mezzo tra i due ladroni sulla croce, piantato sulla…
Sabato, 26 Marzo 2016 22:48

Domenica di Pasqua

Dal sermone sul fine dell’uomo (C. 506)L’Altissimo ed eterno Dio creando questo universo, costituì come dice la Sapienza tutte le cose in peso, numero e misura (Cf. Sap 11,21) e ad ogni cosa diede il proprio fine […]. Ora l’uomo,…
Sabato, 19 Marzo 2016 08:22

Domenica delle Palme

Da un Sermone sul pianto di Gesù (C. 342)Quando arrivati nelle vicinanze di Gerusalemme, giunsero in vista di Betfage, alle falde del monte degli ulivi, Gesù mandò due discepoli (Mt 21,1). Basterebbe questo Vangelo per costringere gli uomini a convertirsi.…
Sabato, 12 Marzo 2016 09:43

V Domenica di Quaresima

Dal Sermone sulle nozze regali (C.468)Entrando nella sala di nozze per vedere gli invitati, il re scrutando, ne scorge uno senza la veste nuziale, tanto da offendere con la sua presenza il convito. Costoro sono coloro che si recano a…
Sabato, 05 Marzo 2016 18:59

IV Domenica di Quaresima

Da una meditazione sulla Passione (C. 245v.)Afferma [Giovanni nell’Apocalisse] che l’albero della vita i cui frutti erano soavissimi e le foglie di gran virtù per sanare ogni infermità. Quei frutti sono immagine dei benefici spirituali che si ottengono meditando la…
Sabato, 27 Febbraio 2016 15:13

III domenica di quaresima

Da un Sermone sulla parabola delle dieci Vergini (C. 478)Non definiremmo noi stolto quel contadino che possedendo un campo pieno di pietre e spine non si mettesse a riordinarlo, ma dirà di farlo a suo tempo? Non sarà giudicato altrettanto…
© 2022 Ordine della Madre di Dio. All Rights Reserved. Powered by VICIS